RSS

Il bosco degli olmi.

12 Feb

Nell’isola si era formato un boschetto di olmi, l’edera ruffiana l’aveva saputo e andò a viverci addosso, ma la giardiniera premurosa la sradicò liberando i tronchi e chiarendo la prospettiva. Ora ci si poteva andare al fresco senza ostacoli e senza sorprese di sorta. Alla signora venne l’idea di dedicare il boschetto alla letteratura e al conviviale incontro tra amici e amiche amanti delle lettere, ma non delle raccomandate! NEPOTISMI E SPINTARELLE ERANO GUARDATI MALE. Il primo incontro avvenne alla fine dell’estate, si misero amache e tappeti e come una nuova arcadia si incontrarono gli amici, si poteva leggere, copiare, recitare a memoria e dimenticare a braccio, improvvisare in qualsiasi lingua o dialetto, in verso libero e in rima baciata, in alfabeto muto e per non udenti, si poteva scrivere sui fogli e sulle foglie, passare di palo in frasca e fare di ogni erba un fascio, invidiare l’erba del vicino e usare la stessa radice, dividere il grano dalla pula e riassumere tutto in nuce, perdere di vista il ceppo comune e dimenticare le proprie radici, cercare l’ago nel pagliaio e fare un fuoco di paglia, citare Pascoli e Verga, Mastro Ciliegia e Gigliola Cinguetii… L’unica condizione era che il tema fosse L’AMORE!.. MORE selvatiche, di gelso bianche e rosse, di rovo e di siepe! La prima edizione fu un successo… Marmellate per tutto l’inverno!

IMG-20190128-WA0005

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12/02/2019 in Video

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: