RSS

L’incredulità di Salomè

26 Apr

Da “Il Giornale dell’Arte – Aprile 2013

cattedra-di-massimianoScultore, storico delle immagini nonchè discepolo a distanza di Giulio Camillo Delminio e del suo “teatro della memoria” come egli stesso ama definirsi. Guerrino Lovato è autore in anni recenti di diversi contributi di estrema originalità ermeneutica nell’ambito dell’iconologia contestuale che si occupa prevalentemente di pittura e scultura veneta di età rinascimentale (basti pensare alle varie fruttuose incursioni nella rivista di Augusto Gentili “Venezia Cinquecento”). Il suo nuovo volume La levatrice incredula nella leggenda della Natività, rientra appieno nel filone di studi che hanno caratterizzato gli interessi di Lovato negli ultimi anni. Lo studioso sceglie un percorso ben preciso sin dall’inizio della sua narrazione, decidendo di lasciar parlare le immagini e di accompagnarne sobriamente la fruizione con piccoli e densi testi a mò di stringate schede di catalogo. L’argomento del libro, come è illustrato nella breve introduzione a questo vero e proprio viaggio attraverso oltre dieci secoli di arte occidentale, è la rarissima iconografia dell’incredulità della levatrice Salomè, al momento della natività di Cristo, in merito alla verginità di Maria. Ricavato dai Vangeli apocrifi e dalla Legenda aurea di Iacopo da Varagine, una fonte quest’ultima senz’altro più accessibile agli artisti tardomedievali e rinascimentali, il soggetto narra di come Salomè, rifiutando di credere alla verginità della Madonna, venisse punita con la paralisi delle mani e di come guarisse solamente dopo aver toccato, dietro suggerimento di un angelo, il neonato Nazzareno. L’immagine fa la sua comparsa in circa cinquanta opere di complessa decifrazione che vannoLa levatrice incredula nella leggenda della natività dalle catacombe paleocristiane di San Sebastiano a Roma fino alla luministica “Natività di Cristo” di Rubens nella Pinacoteca Civica di Fermo (nella foto: “Salomè mostra a Maria la mano paralizzata”cattedra eburnea di Massimiano, part.,VI secolo, Ravenna, Museo arcivescovile). La forza del testo di Lovato, che si propone come una sorta di snello repertorio iconografico a metà strada tra la guida e il catalogo, risiede nella sua efficacia narrativa, sempre in grado di svelare in modo semplice e convincente il significato più recondito all’interno di un’affascinante galleria di immagini tra le più diverse per epoca, stile, tecnica. F.B.


La levatrice incredula nella leggenda della Natività
di Guerrino Lovato, 112 pp, ill., Lupi e Sirene editore, Venezia 2012, € 13,00

Guarda il video La Levatrice Incredula con Guerrino Lovato

La_Levatrice_Incredula

 

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: